Wine Food Festival

PostHeaderIcon Wine Food Festival

Torna come ogni anno Wine Food Festival, il fitto calendario autunnale di appuntamenti enogastronomici dell’Emilia Romagna. I prossimi eventi? A ottobre in Val di Taro andrà in scena A Tavola con il Porcino. Fino al 31 marzo 2014 l’iniziativa Un Po di Gusto interesserà i comuni della Bassa Piacentina. L’Appennino Bolognese sarà la cornice della Tartufesta, fra ottobre e Novembre. Il 12/13 e il 19/20 ottobre si terrà a Comacchio la Sagra dell’Anguilla. Le domeniche di ottobre a Sant’Agata Feltria viene allestita la Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato. A Bologna fino al 13 ottobre sarà la volta di MortadellaBò. È qui la fetta?. La Festa Provinciale del Tartufo, del Pane e delle Perle Ferraresi avrà luogo a Bondeno l’11-13 e il 18-20 ottobre. Ad Albinea il 19-20 ottobre è il momento di Ciccioli Balsamici. La XIII Fiera Nazionale Tartufo Nero di Fragno Calestano si terrà nel comune omonimo dal 20 ottobre al 17 novembre. Sulla costa adriatica invece, a Cesenatico, da 31 ottobre al 3 novembre sarà il turno di Il Pesce fa Festa. November Porc, giunto alla XII edizione, si terrà nei weekend di novembre a Sissa, Polesine Parmense, Zibello e Roccabianca. A Ravenna dall’8 al 10 novembre, l’evento da non perdere è Giovinbacco in Festa. A Imola dal 9 al 24 novembre si terrà Baccanale 2013. A Talamello dal 10 al 17 novembre sarà protagonista la Fiera del Formaggio di Fossa, che interesserà anche Sogliano al Rubicone il 17 e 24 novembre e il 1 dicembre. A Coriano il 17 e 24 novembre si terrà la Fiera dell’Oliva e dei Prodotti Autunnali. A Brisighella il 24 novembre sarà la volta della Sagra dell’Ulivo e dell’Olio. A Modena il 7-8 dicembre si celebrerà lа Festa dello Zampone e Cotechino IGP Modena. A chiudere le danze sarà la quattordicesima edizione del Cicciolo d’Oro a Campagnola Emilia il 13-15 dicembre. Info: www.winefoodfestivalemiliaromagna.com.

Music Italy Show e The JamBO

PostHeaderIcon Music Italy Show e The JamBO

Weekend di musica e sport più lungo d’Europa grazie a due eventi concomitanti: Music Italy Show e The JamBO.

Venerdì, sabato e domenica negli spazi di BolognaFiere attendono i visitatori 140 esibizioni live, più di 80 artisti, 3 palchi: Music Italy Show, il più importante salone italiano della musica, darà l’opportunità di incontrare i grandi protagonisti di questo mondo. Da artisti che ne  hanno fatto la storia come Gianni Morandi, Gino Paoli, gli Stadio, a quelli più giovani come i Blastema, Marco Ligabue, Il Cile, Rio, Andrea Nardinocchi, Dallabanda, L’Orage, Bononia Sound Machine e tanti altri, impegnati in esibizioni dal vivo ed in incontri col pubblico.

Nello stesso luogo e negli stessi giorni, dalle 15 alle 3 del mayyino, The JamBo Urban Summer Festival è un tuffo nel mondo del freestyle internazionale, con 8 discipline sportive per la prima volta insieme: fmx (motocross freestyle), skateboard, calcio e basket freestyle, parkour, wakeboard e surf, urban dance. Le esibizioni saranno accompagnate da dj set condotti da star della musica dance elettronica.

Per raggiungere Bologna nel weekend della musica e dello sport è attiva la promozione con uno  sconto del  30% sui treni Freccia di Trenitalia.

Inoltre tante iniziative di promozione per acquistare i biglietti scontati, consulta il sito www.musicitalyshow.it.


Music Italy Show

BolognaFiere 14-15-16 Giugno 2013

Orario: 10.00-20.00 Ticket on line 12 euro prevendita su www.musicitalyshow.it.

15 € all’ingresso della fiera


The JamBO, URBAN SUMMER FESTIVAL

Prevendita on line www.thejambo.it.

BolognaFiere 14-15-16 Giugno 2013  Orario: 3 AM – 3 PM

Le esibizioni e i contest di action sport e urban dance sono in programma dalle 15 alle 24, i dj set dalle 22 alle 3 di notte.

Cesena a tavola

PostHeaderIcon Cesena a tavola

La bella città romagnola antico regno dei Malatesta è una delle capitali del gusto e del vivere bene in Italia. In occasione di Cesena a tavola nelle piazze e nelle strade del suo centro viene imbandita una mostra mercato dei prodotti alimentari tipici, tante “osterie” dove si possono assaggiare a prezzi speciali prelibatezze di tutte le regioni italiane e prodotti tipici romagnoli. Nei ristoranti cittadini invece si potranno assaggiare i menu malatestiani, a un prezzo massimo di 40 euro. Info: tel. 0547.317435, www.cesenafiera.com.

Frutti antichi

PostHeaderIcon Frutti antichi

Non poteva che avere luogo a Pennabilli (Rimini), città in cui per più di vent’anni ha abitato e lavorato il Maestro Tonino Guerra, ideatore dell’Orto dei Frutti dimenticati, un appuntamento nazionale dedicato ai frutti antichi. All’appuntamento ormai tradizionale, che quest’anno sarà dal 29 al 30 settembre, si sono visti i frutti del castagno più vecchio del mondo, l’uva che i Greci portarono in Magna Grecia, le olive di Luras, i frutti di corbezzolo… Esporranno i frutti più significativi gli operatori di alcune regioni che stanno lavorando su queste tematiche: Emilia Romagna, Marche, Toscana, Friuli, Umbria e Basilicata.

Salone del camper

PostHeaderIcon Salone del camper

Al via alle Fiere di Parma il Salone del Camper, con un programma ricco di eventi e iniziative dedicati agli amanti del plein air. Visitando il Salone del Camper si possono scoprire le potenzialità del turismo all’aria aperta, dalla componentistica e accessoristica ad una selezione di carrelli tenda, tende,verande ed altre attrezzature per il campeggio fino alle offerte turistiche di Associazioni e Enti locali. A disposizione anche la possibilità di scoprire le tendenze e i nuovi modelli presentati da tutti i principali costruttori europei di veicoli ricreazioni. Info: www.salonedelcamper.it.

Grasparossa

PostHeaderIcon Grasparossa

Show cooking e passeggiate tra i vigneti in uno degli angoli più belli dell’Emilia Romagna alla scoperta di una perla della sua enologia:il 15-16 e 22-23 settembre a Castelvetro di Modena torna l’evento“Grasparossa! Qualità senza riserve”. La piazza a scacchiera di Castelvetro diventa un vigneto. Qui un programma denso di appuntamenti attende i turisti che saranno accompagnati alla scoperta del Grasparossa, l’eccellenza del Lambrusco. Info: www.castelvetrovita.it.

Musica nelle terre verdiane

PostHeaderIcon Musica nelle terre verdiane

Quattro importanti Comuni dell’Unione Terre Verdiane, dalle verdeggianti colline della Val Stirone fino alla Bassa Parmense si uniscono per dare vita ad un carnet dedicato all’opera lirica e alle operette. Musica nelle Terre Verdiane Si dipana fra Busseto, Fidenza, Fontanellato e Salsomaggiore Terme. Dal dramma lirico in tre atti “Rigoletto” con la scenografia naturale della Casa di Giuseppe Verdi a Roncole al melò in tre atti su libretto di Francesco Maria Piave “La Traviata” al Teatro Nuovo di Salsomaggiore Terme fino ai quattro atti di “Aida” in Teatro Magnani a Fidenza. Due sono poi le operette rappresentate a Fontanellato: “Il Paese dei Campanelli” di Virgilio Ranzato e Carlo Lombardo e “La Principessa della Czarda” di Emmerich Kalman. Info: www.terreverdiane.com.


Molo street parade

PostHeaderIcon Molo street parade

Dalle 19 alle 24 sul porto canale, dieci pescherecci ormeggiati a 100 metri l’uno dall’altro si trasformano in grandi “consolle” galleggianti ospitando sulle loro plance 45 deejay di fama nazionale e internazionale – Sulla terraferma protagonista sarà il pesce azzurro e sarà possibile degustare i piatti tipici della tradizione marinara locale a base di sardoncini e radicchio, preparati ad arte dalle cooperative dei pescatori riminesi. Info: www.comune.rimini.it.

Festival della Malvasia

PostHeaderIcon Festival della Malvasia

Un week end di festa, per degustare i prodotti ed i vini tipici del Parmense. A Sala Baganza torna la Cosèta d’Or, il Festival della Malvasia dei Colli di Parma. Tra le iniziative in programma: sabato la cena per le strade del borgo con il bicchiere al collo, domenica il Premio Cosèta d’or al migliore produttore di Malvasia. E poi concerti, mercati artistici e gastronomici, punti ristoro e di degustazione dei vini. Info: www.comune.sala-baganza.pr.it.

Da Michelangelo a Klimt

PostHeaderIcon Da Michelangelo a Klimt

Ai musei di San Domenico di Forlì, una mostra è dedicata a Adolfo Wildt (Milano, 1868 – 1931) è il genio dimenticato del Novecento italiano. Nel percorso espositivo l’arte di Wildt è messa a confronto con i capolavori di maestri del passato che per lui furono sicure fonti di ispirazione. Da Fidia a Cosmè Tura, Antonello da Messina, Dürer, Pisanello, Bramante, Michelangelo, Bramantino, Bronzino, Bambagia, Bernini, Canova, e con i moderni con cui si è originalmente confrontato: Previati, Mazzocutelli, Rodin, Klimt, De Chirico, Morandi, Casorati, Fontana, Melotti. Ma anche con artisti come Klimt che a lui si ispirarono. Info: www.mostrawildt.it.