Liberty

PostHeaderIcon Liberty

Palazzo Magnani propone un’ampia indagine sul Liberty in Italia. Sette sezioni che vedono riunite quasi 300 opere: dipinti, sculture, grafica, progetti architettonici e decorativi, manifesti, ceramiche, selezionati prestiti provenienti dai più importanti musei italiani e da collezioni private. Molti di questi prestiti sono frutto dei più recenti studi e si mostrano al pubblico per la prima volta. Ingresso 9-11 euro. Info: tel. 0522.454437, 444446, www.palazzomagnani.it.

Eurochocolate

PostHeaderIcon Eurochocolate

In occasione di Eurochocolate il centro storico si trasforma in un gigantesco emporio con oltre 6.000 specialità presentate da circa 100 produttori internazionali. In piazza IV Novembre viene installata una tavoletta di oltre 6.000 kg. La rassegna Cioccolata con l’Autore coinvolge infine scrittori italiani e stranieri in una serie di gustose narrazioni-degustazioni. L’Hotel La Meridiana offre speciali pacchetti per l’evento con sconti per i bambini. Info: www.eurochocolate.com.

Bergamo Scienza

PostHeaderIcon Bergamo Scienza

Per 16 giorni, in occasione di Bergamo Scienza, la città è animata da eventi gratuiti di grandissimo interesse: conferenze, spettacoli, laboratori e mostre con numerosi ospiti internazionali. Tra questi, il Premio Nobel per la chimica Dan Shechtman (2011). I temi sono come sempre trattati con un linguaggio divulgativo e indagati in modo interdisciplinare: neuroscienze, chimica, fisica, spazio, tecnologia, robotica, neurobiologia, evoluzione, arte, lingua e narrazione, sociologia, musica e suono. Info: www.bergamoscienza.it.

Festival del cibo di strada

PostHeaderIcon Festival del cibo di strada

Cesena capitale del cibo di strada; è qui infatti che dal 2000 si tiene la prima manifestazione su questo tipo di gastronomia, con il Festival Internazionale del Cibo di Strada. Per la sua nona edizione il Festival si terrà in Piazza del Popolo, nel centro storico di Cesena. L’accesso all’area del Festival è libero. Novità particolare per questa edizione sarà il Mercatino dei Presìdi Slow Food. E come sempre ci saranno prelibatezze da tutto il mondo. Info: www.cibodistrada.com.

Vetro a lume

PostHeaderIcon Vetro a lume

A Murano la lavorazione del vetro a lume è un’arte antica che ha raggiunto l’eccellenza tecnico-esecutiva. Questa lavorazione è oggetto di una mostra al Museo del Vetro di Murano. Il percorso prende avvio dal lavoro dei due più famosi maestri del vetro a lume, originari di Dresda, Leopold Blaschka (1822-1895) e suo figlio Rudolf (1857-1939), che modellarono riproduzioni di animali e piante, che gli scienziati dell’800 utilizzavano per le loro ricerche. Il Museo del Vetro, con l’aiuto di Mauro Vianello, propone esemplari marini che rivivono nel vetro sfidando anche l’occhio più attento. Info: http://museovetro.visitmuve.it.

Orlando furioso

PostHeaderIcon Orlando furioso

In occasione del cinquecentesimo anniversario della prima edizione dell’Orlando furioso di Ludovico Ariosto (1516), la mostra I voli dell’Ariosto. L’Orlando furioso e le arti a Tivoli, nello splendido scenario di Villa d’Este celebra l’impatto esercitato dal poema sulle arti figurative. Il percorso si apre, al piano nobile della villa, negli appartamenti del cardinale Ippolito II d’Este, citato nel poema e nipote del cardinale Ippolito I a cui è dedicato il Furioso. Le opere convocate a Villa d’Este (dipinti, sculture, arazzi, ceramiche, disegni, incisioni, medaglie, libri illustrati) mirano a costruire un’esposizione in rapporto costante con il poema, e al tempo stesso capace di affascinare il visitatore. In programma anche percorsi nel territorio, concerti, spettacoli, conferenze, letture. Biglietto 7-11 euro. Chiuso lunedì. Info: tel. 0774.312070, www.ariostovilladeste.it.

Giallo e noir

PostHeaderIcon Giallo e noir

“Lo sport fa male, a volte uccide” è il titolo della nuova edizione di GialloLuna NeroNotte, il festival letterario del giallo e del noir italiano che quest’anno festeggia la 14esima edizione e dedica particolare attenzione a Dylan Dog. Appuntamento al Palazzo del Cinema e dei Congressi di Ravenna. In contemporanea è previsto anche Ravenna Nightmare Film Fest. Info: www.gialloluna.com, www.ravennanightmare.it.

Venere incontra Venere

PostHeaderIcon Venere incontra Venere


La mostra-confronto è allestita presso gli spazi della Galleria Sabauda dei Musei Reali.
Si tratta di due opere ispirate alla dea che Botticelli dipinse con la collaborazione della sua bottega. Oltre alla celebre La nascita di Venere (conservata agli Uffizi di Firenze), il maestro ne realizzò altre, di cui solo tre giunte fino a noi: la Venere “di Torino”, la sorella conservata presso la Gamäldegalerie di Berlino, (entrambe realizzate nel 1490), e una terza che fa parte di una collezione privata svizzera. Grazie a Venere incontra Venere l’opera berlinese viene portata per la prima volta in Italia e le sorelle si offrono insieme al pubblico per essere ammirate in un unico colpo d’occhio. Info: www.museireali.beniculturali.it.

La mostra-confronto è allestita presso gli spazi della Galleria Sabauda dei Musei Reali. Si tratta di due opere ispirate alla dea che Botticelli dipinse con la collaborazione della sua bottega. Oltre alla celebre La nascita di Venere (conservata agli Uffizi di Firenze), il maestro ne realizzò altre, di cui solo tre giunte fino a noi: la Venere “di Torino”, la sorella conservata presso la Gamäldegalerie di Berlino, (entrambe realizzate nel 1490), e una terza che fa parte di una collezione privata svizzera. Grazie a Venere incontra Venere l’opera berlinese viene portata per la prima volta in Italia e le sorelle si offrono insieme al pubblico per essere ammirate in un unico colpo d’occhio. Info: www.museireali.beniculturali.it.


MuseoEstate

PostHeaderIcon MuseoEstate

Inizia MuseoEstate, il programma estivo di attività del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, durerà fino a domenica 11 settembre. Con il biglietto d’ingresso al Museo, tutti i pomeriggi dalle 14 alle 18 si potranno sperimentare diverse attività per adulti e bambini nei laboratori interattivi. Ogni settimana sarà dedicata a un tema: Energia, Leonardo, Materiali, Biotecnologie, Genetica e Alimentazione per fare un viaggio dentro la scienza. Per i bambini dai 3 ai 6 anni, tante attività interattive dedicate nei laboratori bolle di sapone, ombre e luci colorate, matematica e ingranaggi che suonano. Resteranno sempre visitabili tutte le esposizioni del Museo, a partire dalla Galleria dedicata a Leonardo da Vinci, all’Area Spazio con il frammento di Luna, alle locomotive di altri tempi, dai grandi velieri agli aerei pionieri del volo. Al mattino, con il biglietto aggiuntivo, si potrà visitare assieme a una guida l’interno del sottomarino Enrico Toti, per scoprire un oggetto affascinante e ricco di storia. Dal 9 al 21 agosto Speciale Ferragosto in Tinkering Zone: durante le due settimane sarà possibile partecipare alle attività Robot da disegno e Disegnare con la luce dove adulti e bambini, a partire da 8 anni, potranno divertirsi con una macchina fotografica per creare immagini luminose e potranno, attraverso materiali di scarto e pennarelli, costruire robot in grado di disegnare il loro percorso muovendosi. Con il biglietto del Museo si potranno visitare anche le mostre temporanee. Tra queste Confluence, esposizione curata dal Museo per la XXI Esposizione Internazionale della Triennale di Milano e dedicata all’esplorazione delle nuove possibilità per il Museo di essere luogo d’incontro e di lavoro comune nell’idea di unità della cultura che ha ispirato la nascita dell’Istituzione. Sarà vistabile nella sua versione ampliata con nuove e suggestive immagini, anche la mostra Il mio Pianeta dallo spazio – Fragilità e bellezza, arricchita di due nuove sezioni dedicate rispettivamente ad atmosfera e deserti. E’ l’occasione per vedere il nostro pianeta con gli occhi dei satelliti e capire quanto questi preziosi strumenti possono contribuire a monitorare i cambiamenti e attuare strategie per salvaguardare l’ambiente. Info: www.museoscienza.org.

Venezia, gli Ebrei e l’Europa

PostHeaderIcon Venezia, gli Ebrei e l’Europa

Palazzo Ducale ospita nell’Appartamento del Doge la mostra Venezia, gli ebrei e l’Europa 1516 – 2016, che intende descrivere i processi che sono alla base della nascita, della realizzazione e delle trasformazioni del ghetto di Venezia nel cinquecentenario della sua istituzione. Importanti dipinti – da Bellini e Carpaccio, da Foraboschi a Hayez e Poletti, da Balla a Wildt fino a Chagall – disegni architettonici d’epoca, volumi in rarissime edizioni originali, documenti d’archivio, oggetti liturgici e arredi, ricostruzioni multimediali permettono di dar conto di una vicenda di lungo periodo, fatta anche di permeabilità, di relazioni e scambi culturali. Info: www.veniceghetto500.org