Fotografia travel

PostHeaderIcon Fotografia travel

I nostri reporter Alessandro De Rossi e Federica Botta, fotografi e giornalisti da oltre dieci anni impegnati nella diffusione del turismo naturalistico, in collaborazione con il Parco Nazionale dell’Asinara e con Wild Asinara Park, organizzano un corso di “fotografia travel” per tutti i viaggiatori amanti della natura, aperto agli amatori ed appassionati di ogni livello. Ogni giornata prevede due ore di lezioni frontali, per la spiegazione delle tecniche fotografiche, due ore di sperimentazione controllata per la pratica delle nozioni acquisite e una escursione accompagnati dalle Guide esclusive del Parco di Wild Asinara Park e dai docenti, per realizzare immagini sull’isola. Ogni sera, i docenti effettueranno le lettura del portfolio realizzato dagli allievi. Le fotostorie di tutti i partecipanti saranno poi valutate da una commissione e i migliori 3 saranno pubblicati dal sito del Parco. Il migliore reportage vincerà un’escursione gratuita con Wild Asinara Park, un fotolibro con le sue foto e la partecipazione gratuita al prossimo workshop nazionale dei docenti.

Partenza: in motonave Stintino-Fornelli Venerdì 22 Maggio oppure Venerdì 5 Giugno ore 8

Rientro: in motonave Fornelli-Stintino Domenica 24 Maggio oppure Domenica 7 Giugno ore 17

Pernottamento sull’isola nelle strutture del Parco o nell’Ostello SognAsinara

PER INFORMAZIONI: 347.8893272 – 349.7403362 – 331.5932782 – www.wildasinarapark.com

Addio Lugano bella

PostHeaderIcon Addio Lugano bella

Una grande mostra allestita contemporaneamente, fra Italia e Svizzera, al Museo d’arte Mendrisio e al Palazzo delle Paure di Lecco prende avvio dal fitto intreccio di fatti e personaggi che diede vita nel Ticino di fine Ottocento e inizio Novecento a un importante capitolo della storia dell’anarchismo. Si va dal soggiorno di Bakunin a Locarno e Lugano (1872-76) all’insediamento della Comunità naturista del Monte Verità nei primi anni del secolo. Una serie di capolavori dell’arte, fra verismo e avanguardie storiche, accompagna lo spettatore attraverso questi eventi. Tra essi spiccano il Ritratto di Proudhon di Gustave Courbet, Le jardinier di Georges Seurat, L’oratore dello sciopero di Emilio Longoni (nella foto), i grandi studi per Il quarto Stato di Giuseppe Pellizza da Volpedo. Info: www.mendrisio.ch/museo.

Donatello svelato

PostHeaderIcon Donatello svelato


Tre crocefissi di Donatello vengono posti vis a vis nella mostra “Donatello svelato. Capolavori a confronto. Il crocifisso della chiesa dei Servi a Padova, della Basilica del Santo e di Santa Croce a Firenze” allestita al Diocesano di Padova. Al centro dell’esposizione quello della chiesa di Santa Maria dei Servi, svelato perché prima del recente restauro  la scultura lignea si presentava con le parvenze di un bronzo, per effetto di uno spesso strato di ridipinture. La mostra è un’opportunità di osservare da vicino i tre capolavori, e di leggere attraverso di essi il percorso compiuto dall’artista dagli anni giovanili alla maturità. Info: tel. 049 8761924, www.museodiocesanopadova.it

Tre crocefissi di Donatello vengono posti vis a vis nella mostra Donatello svelato. Capolavori a confronto. Il crocifisso della chiesa dei Servi a Padova, della Basilica del Santo e di Santa Croce a Firenze, allestita al Diocesano di Padova. Al centro dell’esposizione quello della chiesa di Santa Maria dei Servi, svelato perché prima del recente restauro la scultura lignea si presentava con le parvenze di un bronzo, per effetto di uno spesso strato di ridipinture. La mostra è un’opportunità di osservare da vicino i tre capolavori, e di leggere attraverso di essi il percorso compiuto dall’artista dagli anni giovanili alla maturità. Info: tel. 049 8761924, www.museodiocesanopadova.it.



Click Appennino

PostHeaderIcon Click Appennino

Un contest fotografico su Facebook aperto a tutti coloro che si recheranno in vacanza o in visita nelle località montane o nei parchi dell’Appennino modenese e reggiano. Lo promuove il GAL Antico Frignano e Appennino Reggiano per premiare le immagini che meglio raccontano i momenti di un soggiorno, un’escursione o, semplicemente, un’occasione conviviale sulle montagne dell’Appennino.

Una grande galleria fotografica su web realizzata direttamente dalla community di turisti, escursionisti e abitanti, in grado di cogliere il senso e il fascino di una terra ricca di paesaggi, cultura, divertimento e accoglienza. Il concorso Click Appennino è aperto a tutti i cittadini, fotografi amatoriali o semplici appassionati, e si suddivide nelle due sezioni Appennino Mon Amour, per le foto più tradizionali evocative ed emozionali, ritraenti paesaggi, contesti naturali, storici e culturali, e Lost in Appennino, per gli scatti più curiosi, simpatici e divertenti. In palio soggiorni offerti dalle strutture locali aderenti al progetto Trek Appennino nei parchi e nelle più belle località dell’Appennino modenese e reggiano, pranzi e cene presso ristoranti tipici, escursioni guidate e prodotti del territorio.

Per partecipare al concorso fotografico Click Appennino è sufficiente scattare una fotografia con fotocamere, smartphone, tablet o telefoni cellulari nel territorio dell’Appennino modenese e reggiano e inviarla dal 30 gennaio al 9 aprile attraverso il modulo di partecipazione inserito sul sito www.trekappennino.it/clickappennino.

Piccoli principi

PostHeaderIcon Piccoli principi

Nella palazzina di caccia di Stupinigi, comune di Nichelino (TO), è stata prorogata la mostra Piccoli Principi a Stupinigi, organizzata dalla Fondazione Ordine Mauriziano: una selezione dei dipinti appartenenti alla collezione dei ritratti di bambini di Casa Savoia che arredavano la Galleria dei Ritratti della Palazzina. Si tratta di 19 tele, datate fra il 1648 e il 1766 e firmate da vari pittori della corte sabauda fra cui Giuseppe Duprà e Maria Giovanna Battista Clementi, detta la Clementina. Info: tel. 011.0133073, www.ordinemauriziano.it.

Wildlife Photographer of the year

PostHeaderIcon Wildlife Photographer of the year

4200 concorrenti provenienti da 96 paesi hanno sottoposto alla prestigiosa giuria del Natural History Museum di Londra e del BBC Wildlife Magazine le più belle immagini di natura dell’anno. Le migliori 100 stanno facendo il giro del mondo con spettacolari mostre fotografiche. L’appuntamento italiano di Wildlife Photographer of the Year è al forte di Bard, imponente fortezza all’imbocco della valle d’Aosta. Info: www.fortedibard.it.

San Valentino e Carnevale

PostHeaderIcon San Valentino e Carnevale

Un concentrato di appuntamenti per San Valentino e Carnevale, quest’anno vicini, ha luogo fra le montagne e nelle strutture dell’Alto Adige. In programma per San Valentino, gite in slitta all’Alpe di Siusi, serate e pacchetti speciali al rifugio Comici in Val Gardena, alle Terme di Merano, in vari hotel di Bolzano e una mostra nella Serra III della floricoltura Schullian alle porte di Bolzano. Da segnalare invece per Carnevale, lo Zusserennen, corsa rituale per scacciare l’inverno, il 12 febbraio a Prato allo Stelvio, e lo Egetmann, una delle manifestazioni carnevalesche più antiche delle Alpi, il 17 febbraio a Termeno. Info: www.suedtirol.info.

Biennale giovani

PostHeaderIcon Biennale giovani

All’Accademia delle Belle Arti di Bologna dal 13 novembre al 19 dicembre , e nel Museo della Città di Rimini dal 10 gennaio all’8 marzo, in mostra la Biennale dei Giovani artisti italiani. I 29 artisti di età media trent’anni selezionati sono rappresentanti di un “periodo di fertile eclettismo e ibridazione in cui non prevalgono tendenze”. Ci sono esempi di pittura, wall painting, ricorsi alla fotografia, alle installazioni, a materiali verbali.

Giacometti e l’arcaico

PostHeaderIcon Giacometti e l’arcaico

Il MAN di Nuoro rende omaggio all’opera del grigionese Alberto Giacometti. 70 pezzi in mostra esploreranno il legame che unisce l’artista all’arte statuaria dell’antichità egizia, etrusca, greca, celtica e africana. I prestiti delle opere di Giacometti, concessi da importanti collezioni svizzere oltre che dalla Kuntshaus di Zurigo e dalla Collezione Peggy Guggenheim di Venezia, saranno accostati per la prima volta alle opere arcaiche del Museo Archeologico Nazionale di Cagliari, del Museo Civico Archeologico di Bologna, del Museo Civico di Palazzo Farnese a Piacenza e del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. La mostra è aperta dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Info: www.museoman.it.

Walter Bonatti

PostHeaderIcon Walter Bonatti


Ha aperto i battenti al palazzo della Ragione di piazza Mercanti a Milano la prima mostra fotografica dedicata a Walter Bonatti, il grande alpinista e reporter. Le immagini di Walter Bonatti – fotografie dai grandi spazi testimoniano oltre 30 anni di viaggi alla scoperta dei luoghi meno conosciuti e più impervi della Terra e raccontano una passione travolgente per l’avventura insieme alla straordinaria professionalità di reporter per le pagine di Epoca. Info: Le immagini in mostra testimoniano oltre 30 anni di viaggi alla scoperta dei luoghi meno conosciuti e più impervi della Terra e raccontano una passione travolgente per l’avventura insieme alla straordinaria professionalità di un grande reporter. Info: http://palazzodellaragionefotografia.it.

Ha aperto i battenti al palazzo della Ragione di piazza Mercanti a Milano la prima mostra fotografica dedicata a Walter Bonatti, il grande alpinista e reporter. Le immagini di Walter Bonatti – fotografie dai grandi spazi testimoniano oltre 30 anni di viaggi alla scoperta dei luoghi meno conosciuti e più impervi della Terra e raccontano una passione travolgente per l’avventura insieme alla straordinaria professionalità di reporter per le pagine di Epoca. Info: Le immagini in mostra testimoniano oltre 30 anni di viaggi alla scoperta dei luoghi meno conosciuti e più impervi della Terra e raccontano una passione travolgente per l’avventura insieme alla straordinaria professionalità di un grande reporter. Info: http://palazzodellaragionefotografia.it.