Stagione della cultura

PostHeaderIcon Stagione della cultura

Season of Culture 2016 è una serie di festival ed eventi che celebrano Gerusalemme, permettendo alla città di confrontarsi e raccontare la sua complessa e stimolante storia. Tra i punti salienti: il Festival “In-House”, produzioni originali nelle più affascinanti case della città; Knock Knock, una intima sorpresa teatrale in un hotel; “Sotto la montagna”, al Monte del Tempio; “Punto di contatto” evento con decine di artisti nel Museo di Israele; il Festival della Musica Sacra di Gerusalemme.  Info: http://www.itraveljerusalem.com.

Il faraone a Canaan

PostHeaderIcon Il faraone a Canaan

Il Faraone a Canaan racconta la storia segreta e rivelatrice dei ricchi legami interculturali tra Egitto e Canaan durante il secondo millennio a.C. La mostra, in programma all’Israel Museum, presenta oltre 680 oggetti che dimostrano la reciproca influenza sulle pratiche rituali e sui linguaggi estetici tra queste due culture così diverse. Info: www.imj.org.

Festival delle luci

PostHeaderIcon Festival delle luci

Anche quest’anno la Ir Atiqa, la Città Vecchia di Gerusalemme, è il luogo splendido dove prende vita “Light in Jerusalem”, il Festival delle Luci, realizzato attraverso impianti di illuminazione che portano il turista a scoprire una città resa per l’occasione ancor più vivace per mezzo di mostre e visite guidate. Info: http://www.lights-in-jerusalem.com/.

Festival di musica

PostHeaderIcon Festival di musica

Nei mesi di febbraio e marzo i turisti in visita a Tel Aviv hanno opportunità di intrattenimento musicale raffinato. Dal 20 al 24 febbraio a Tachana di Tel Aviv, l’ International MustonenFest, fondato e diretto dal direttore d’orchestra e violinista Andres Mustone, riunisce i più grandi musicisti provenienti dall’Estonia, con i nomi più vivaci di Israele nel mondo della musica jazz e della musica classica. Info: www.bravo.org.il. Dal 31 marzo al 5 aprile al Museum of art è in programma il Felicja Blumental International Music Festival, festival di musica da tutto il mondo, dalla gipsy al fado. Il festival si apre con la musicista israeliana Ilana Elya che canta e racconta storie con un occhio rivolto alla comunità ebraica del Kurdistan. Info: www.blumentalfestival.com/en/.




Oro puro

PostHeaderIcon Oro puro

L’ oro svolge anche un ruolo importante nella storia del popolo ebraico, nella Bibbia viene menzionato 385 volte. Pure Gold, presso il Museo delle Terre della Bibbia, illustra la storia dell’oro nel corso dei secoli. In mostra, una vasta gamma di gioielli e le navi provenienti da tutto il mondo antico: una fantastica collezione di fibule etrusche, gioielli provenienti Grecia e Roma, cinture, fibbie indossate dai soldati nella Cina antica e molti altri manufatti della Mesopotamia, Egitto, Persia e regione del Mar Nero. Info: www.blmj.org/en.

Festival di Israele

PostHeaderIcon Festival di Israele

La cinquantunesima edizione del Festival di Israele è una tre settimane di celebrazioni delle arti dello spettacolo nel Teatro e in vari luoghi di Gerusalemme. Una trentina di eventi diversi e grandiosi a tema: danza, teatro, jazz, musica classica e musica israeliana e mondiale. Il festival si apre con un omaggio a Yossi Banai a Safra Square ed è caratterizzato da contributi provenienti da 12 paesi, tra cui il Giappone, la Repubblica Ceca, il Regno Unito, gli Stati Uniti, la Cina. Previsti spettacoli per bambini. Info: www.israel-festival.org.il.

Festival delle Rose

PostHeaderIcon Festival delle Rose

Agros, pittoresco villaggio montano nel cuore di Cipro, nella regione Pitsilia, ospita il Festival delle Rose. Sette giorni di esposizioni e manifestazioni dedicati alla rosa Damascena, la specialità locale, con seminari e vendita di prodotti a base di rose: fragranze, liquori, i dolci…

Info: www.turismocipro.it.

Festival di Muscat

PostHeaderIcon Festival di Muscat

In scena presso l’Al Qurum Natural Park e l’Al Naseem Park, il festival permette di assaporare la cultura omanita. Tutta la città è animata da feste ed eventi: villaggi d’artisti, concerti, spettacoli, opere teatrali e parchi divertimenti. Presso l’Oman Heritage and Cultural Village, ad esempio, sono esposti manufatti come tappeti e kilim, ricami e ceramiche tradizionali omaniti. L’Oman Food Festival è aperto per 10 giorni dal 7 al 17 febbraio nel parco nazionale di Al Qurm; è inoltre allestito un family village nel Naseem Park. Il Muscat festival ospita anche il Tour d’Oman, gara internazionale di ciclismo, la Muscat fashion week, e Sailing Arabia, evento di vela. Info: www.omantourism.gov.om.

Il suono dello Shofar

PostHeaderIcon Il suono dello Shofar

Al Bible Land Museum una mostra dedicata allo Shofar, il corno protagonista di tutti i momenti più importanti della storia del popolo ebraico. Info: www.blmj.org/en/index.php.