Tag: ‘Fotografia’

Tutti in moto

PostHeaderIcon Tutti in moto

La mostra Tutti in moto! Il mito della velocità in cento anni d’arte è visitabile al Palazzo Pretorio, riconvertito a nuovo spazio espositivo della città, e al Museo Piaggio. L’esposizione è dedicata al mito della velocità e al suo riflesso nelle arti figurative, negli ideali e nel costume degli italiani, dalla fine del XIX secolo agli anni del boom. A raccontare le nostre radici rurali, opere di Fattori, Guidi, Ferrazzi, Moses Levy, Viani. L’esaltazione futurista della velocità meccanica è invece narrata attraverso le opere di Sironi, Marinetti, Severini, Dottori, Carrà e molti altri. Biglietto 5-7 euro. Info: www.pontederaperlacultura.it.

Terremoti

PostHeaderIcon Terremoti

Continua al Museo di Storia Naturale l’esposizione Terremoti. Origini, storie e segreti dei movimenti della Terra. La mostra ci aiuta a conoscere questi eventi naturali, le cause che li scatenano, dove avvengono, e anche le regole da adottare per limitare i danni. Il percorso è fatto di immagini, fotografie satellitari provenienti dalla NASA, diorami di grandi dimensioni, filmati, una vasca in cui viene simulata un’onda di tsunami, una tavola sismica, sismografi e strumentazione antica e moderna, ma anche di rocce e minerali provenienti dalla ricca collezione del museo. Biglietto 3-10 euro. Info: www.comune.milano.it/museostorianaturale.

Studio Azzurro

PostHeaderIcon Studio Azzurro

Una bottega d’arte contemporanea senza regole stabilite. Così si autodefinisce Studio Azzurro, una delle voci più importanti del panorama artistico italiano focalizzato sui nuovi media. Un allestimento in 14 sale a Palazzo Reale ne ripercorre la storia e le sperimentazioni. In parallelo alla mostra, in accordo con il Cinema Anteo, si terrà una rassegna dei film e di video inediti di Studio Azzurro. Dalla sperimentazione di Facce di festa (1980) fino a Il Mnemonista (2000) girato negli spazi della Fabbrica del Vapore prima del restauro e dell’insediamento al suo interno di realtà creative come Studio Azzurro. Info: www.palazzorealemilano.it.

Sconfinamenti

PostHeaderIcon Sconfinamenti

Tra i tanti eventi e mostre dello storico Festival dei due Mondi di Spoleto, segnaliamo Sconfinamenti, rassegna che esplora le contaminazioni tra i vari linguaggi dell’arte contemporanea, quest’anno in particolare tra immagine e suono. Nelle architetture rinascimentali della Rocca Albornoz, otto artisti e fotografi di varie età ed esperienze sono stati sollecitati a immaginare otto “polittici contemporanei”, fatti di immagini e atmosfere musicali in un circuito di arte totale. Tra gli artisti, Mimmo Jodice, importante nome della storia della fotografia italiana contemporanea, e Laura Ferrari, fotografa teatrale.

La mostra è aperta dal martedì alla domenica dalle ore 9.30 alle ore 19.30, lunedì dalle ore 9.30 alle ore 20.00.

Info: http://www.festivaldispoleto.com.

Before they pass away

PostHeaderIcon Before they pass away

La Galleria PH Neutro di Pietrasanta presenta Before They Pass Away, personale del fotografo e artista britannico Jimmy Nelson tratta dall’omonimo progetto fotografico, realizzato tra il 2009 e il 2013, a cura di Folco Quilici. La raccolta è liberamente ispirata al lavoro dell’esploratore ed etnologo statunitense Edward Sheriff Curtis autore del volume The North American Indian, un’epopea per immagini dei nativi americani, pubblicato agli inizi del Novecento. Sulle orme di Curtis, il fotografo britannico ha viaggiato per tre anni intorno al mondo, attraversando la foresta amazzonica, sfidando le rigide temperature della Siberia per giungere in Papa Nuova Guinea e da qui ripartire alla volta dell’Africa per documentare gli usi e i costumi di trentacinque tribù, tra le più remote al mondo, e fissare su pellicola ciò che il consumismo e l’omologazione culturale minacciano di cancellare.

http://www.beforethey.com/


Fotografia travel

PostHeaderIcon Fotografia travel

I nostri reporter Alessandro De Rossi e Federica Botta, fotografi e giornalisti da oltre dieci anni impegnati nella diffusione del turismo naturalistico, in collaborazione con il Parco Nazionale dell’Asinara e con Wild Asinara Park, organizzano un corso di “fotografia travel” per tutti i viaggiatori amanti della natura, aperto agli amatori ed appassionati di ogni livello. Ogni giornata prevede due ore di lezioni frontali, per la spiegazione delle tecniche fotografiche, due ore di sperimentazione controllata per la pratica delle nozioni acquisite e una escursione accompagnati dalle Guide esclusive del Parco di Wild Asinara Park e dai docenti, per realizzare immagini sull’isola. Ogni sera, i docenti effettueranno le lettura del portfolio realizzato dagli allievi. Le fotostorie di tutti i partecipanti saranno poi valutate da una commissione e i migliori 3 saranno pubblicati dal sito del Parco. Il migliore reportage vincerà un’escursione gratuita con Wild Asinara Park, un fotolibro con le sue foto e la partecipazione gratuita al prossimo workshop nazionale dei docenti.

Partenza: in motonave Stintino-Fornelli Venerdì 22 Maggio oppure Venerdì 5 Giugno ore 8

Rientro: in motonave Fornelli-Stintino Domenica 24 Maggio oppure Domenica 7 Giugno ore 17

Pernottamento sull’isola nelle strutture del Parco o nell’Ostello SognAsinara

PER INFORMAZIONI: 347.8893272 – 349.7403362 – 331.5932782 – www.wildasinarapark.com

In viaggio con il reporter

PostHeaderIcon In viaggio con il reporter

Se le guglie dei minareti della Moschea Blu o di Santa Sofia rivelano un fascino monumentale immoto nel tempo, è nei quartieri popolari più nascosti che si ritrova quel volto dal fascino decadente di Istanbul caro ad Orhan Pamuk. Il viaggio organizzato da Kel12 e Parallelo Zero con la guida del nostro collaboratore Bruno Zanzottera va alla ricerca di questa Istanbul nei quartieri di Fener o Balat, dove i panni stesi da un’abitazione all’altra sommergono le stradine acciottolate in salita, nel quartiere di Kumkapi, dove sopravvivono numerose case in legno di inizio novecento, tra le vetrine dei rigattieri di Cukur Cuma cadessi, la via degli antiquari dove viveva Fusun l’amante perduta del protagonista del Museo dell’Innocenza. Per imparare come si costruisce un vero reportage di viaggio. Per informazioni  e iscrizioni scrivere a info@kel12.com oppure telefonare allo 02.2818111. Prezzi a partire da 1.450 euro.


Click Appennino

PostHeaderIcon Click Appennino

Un contest fotografico su Facebook aperto a tutti coloro che si recheranno in vacanza o in visita nelle località montane o nei parchi dell’Appennino modenese e reggiano. Lo promuove il GAL Antico Frignano e Appennino Reggiano per premiare le immagini che meglio raccontano i momenti di un soggiorno, un’escursione o, semplicemente, un’occasione conviviale sulle montagne dell’Appennino.

Una grande galleria fotografica su web realizzata direttamente dalla community di turisti, escursionisti e abitanti, in grado di cogliere il senso e il fascino di una terra ricca di paesaggi, cultura, divertimento e accoglienza. Il concorso Click Appennino è aperto a tutti i cittadini, fotografi amatoriali o semplici appassionati, e si suddivide nelle due sezioni Appennino Mon Amour, per le foto più tradizionali evocative ed emozionali, ritraenti paesaggi, contesti naturali, storici e culturali, e Lost in Appennino, per gli scatti più curiosi, simpatici e divertenti. In palio soggiorni offerti dalle strutture locali aderenti al progetto Trek Appennino nei parchi e nelle più belle località dell’Appennino modenese e reggiano, pranzi e cene presso ristoranti tipici, escursioni guidate e prodotti del territorio.

Per partecipare al concorso fotografico Click Appennino è sufficiente scattare una fotografia con fotocamere, smartphone, tablet o telefoni cellulari nel territorio dell’Appennino modenese e reggiano e inviarla dal 30 gennaio al 9 aprile attraverso il modulo di partecipazione inserito sul sito www.trekappennino.it/clickappennino.

Wildlife Photographer of the year

PostHeaderIcon Wildlife Photographer of the year

4200 concorrenti provenienti da 96 paesi hanno sottoposto alla prestigiosa giuria del Natural History Museum di Londra e del BBC Wildlife Magazine le più belle immagini di natura dell’anno. Le migliori 100 stanno facendo il giro del mondo con spettacolari mostre fotografiche. L’appuntamento italiano di Wildlife Photographer of the Year è al forte di Bard, imponente fortezza all’imbocco della valle d’Aosta. Info: www.fortedibard.it.

Walter Bonatti

PostHeaderIcon Walter Bonatti


Ha aperto i battenti al palazzo della Ragione di piazza Mercanti a Milano la prima mostra fotografica dedicata a Walter Bonatti, il grande alpinista e reporter. Le immagini di Walter Bonatti – fotografie dai grandi spazi testimoniano oltre 30 anni di viaggi alla scoperta dei luoghi meno conosciuti e più impervi della Terra e raccontano una passione travolgente per l’avventura insieme alla straordinaria professionalità di reporter per le pagine di Epoca. Info: Le immagini in mostra testimoniano oltre 30 anni di viaggi alla scoperta dei luoghi meno conosciuti e più impervi della Terra e raccontano una passione travolgente per l’avventura insieme alla straordinaria professionalità di un grande reporter. Info: http://palazzodellaragionefotografia.it.

Ha aperto i battenti al palazzo della Ragione di piazza Mercanti a Milano la prima mostra fotografica dedicata a Walter Bonatti, il grande alpinista e reporter. Le immagini di Walter Bonatti – fotografie dai grandi spazi testimoniano oltre 30 anni di viaggi alla scoperta dei luoghi meno conosciuti e più impervi della Terra e raccontano una passione travolgente per l’avventura insieme alla straordinaria professionalità di reporter per le pagine di Epoca. Info: Le immagini in mostra testimoniano oltre 30 anni di viaggi alla scoperta dei luoghi meno conosciuti e più impervi della Terra e raccontano una passione travolgente per l’avventura insieme alla straordinaria professionalità di un grande reporter. Info: http://palazzodellaragionefotografia.it.