Indice Storico

PostHeaderIcon Vuoto apparente

Un lungo viaggio per lande sconfinate e solitarie, capaci di esprimersi in paesaggi sublimi ed incredibilmente variati, di condensarsi in pura bellezza nei preziosi monasteri buddisti, e di affascinare con l’arcaica e vitale cultura nomade.

PostHeaderIcon La frontiera scomparsa

Fra taiga e steppe infinite per osservare la rinascita di una fede mai dimenticata che ha saputo integrare con sapienza buddismo e sciamanesimo nel ricordo della tolleranza religiosa degli antichi imperatori mongoli.

PostHeaderIcon I cavalieri della steppa

Aridi altopiani e verdi praterie, yak infangati e arcaici accampamenti, feste popolari, autocarri sgangherati e carovane di nomadi, vulcani e boschi di cedri siberiani dove vivono orsi bruni, renne e zibellini. Viaggio nelle sterminate steppe della Mongolia, in un ambiente di aspra bellezza, sulle tracce dei cavalieri mongoli pronipoti di Gengis Kan.