Indice Storico

PostHeaderIcon La terra della luna

Dedicata all’antica dea Selene, Luni è stata una città ricca e potente di cui ora resta l’impronta nel nome di un territorio, negli antichi borghi, nelle vestigia romane e medievali. Percorsi a piedi, in auto e in bici tra Sarzana e la valle del Magra.

PostHeaderIcon Memorie di ponente

Nella terra dell’oliva taggiasca, dove riti, luoghi suggestivi, cibi secolari e racconti senza tempo rievocano storie di pirati, santi, monaci, artisti itineranti e amanti coraggiosi.

PostHeaderIcon La strada per il mare

Nel Tigullio, a passeggio sotto i portici e tra i vicoli di Chiavari e Lavagna fino al verde entroterra della Val Graveglia, dove la piccola agricoltura è tornata ad essere una risorsa.

PostHeaderIcon Incrocio di pietra

Stretta fra la Liguria, il Piemonte e la Francia, la valle Arroscia è un luogo di valichi e passaggi. Cultura ligure, alpina e occitana si fondono, mentre arte, tradizioni e sapori antichi hanno lasciato un segno unitario e indelebile.

PostHeaderIcon Brezza di pace

Partiamo alla volta della Riviera delle Palme e del suo entroterra, alla scoperta di luoghi di quiete e suggestione in una delle più balneari regioni italiane. Grotte, faggete, chiese medievali e balconi panoramici per prendersi una pausa dalla frenesia o fare una vacanza romantica fuori stagione.

PostHeaderIcon Il monte fiorito

Nel cuore dell’Appennino Ligure, a un crocicchio di vallate, il Parco Naturale Regionale dell’Antola protegge una sorprendente biodiversità e tutela un patrimonio paesaggistico ed etnografico tutto da scoprire.

PostHeaderIcon Il Parco dell’uomo

Sei miglia di costa rocciosa nel Levante Ligure, infiniti chilometri di muretti a secco coltivati a vite e cinque paesi disposti a grappolo in minuscole insenature; un territorio straordinario che deve la sua bellezza anche alla millenaria fatica dell’uomo.

PostHeaderIcon Una piazza sul Mediterraneo

La Superba continua con energia e serenità la transizione da città industriale a polo tecnologico e culturale con iniziative di ampio respiro. E oggi come un tempo il porto è il centro focale di Genova e della sua anima mediterranea.

PostHeaderIcon Tramonti divini

Vigneti sospesi tra cielo e mare, olivi argentei e macchia mediterranea coprono le pendici di Tramonti di Campiglia. Una terra verticale affascinante e fragile, battuta dal vento di libeccio e permeata di silenzio nei giorni di sole, quando le acque turchesi accolgono i rari bagnanti. Qui, secondo la leggenda, si fermò Menestèo, compagno di Ulisse.

PostHeaderIcon Finestre sulla Liguria

In bici lungo la Pista ciclopedonale del Parco costiero del Ponente ligure, che ha preso il posto della vecchia ferrovia costiera, e nelle valli dell’entroterra. Scorci da cartolina e memorie di una Liguria antica che finalmente si possono scoprire con la necessaria lentezza.