Indice Storico

PostHeaderIcon Anima e arte

Non c’è solo la terrazza sul mare di Recanati, città natale di Giacomo Leopardi e di Beniamino Gigli. Né l’imponente sacra mole del Santuario di Loreto. Il tratto dell’Anconetano che da Portonovo sale verso l’interno, fino a Montefano, è ricco di molte altre sorprese.

PostHeaderIcon Miracoli e complotti

Quattro passi nella “Francia Antiqua”, seguendo il volo della Santa Casa, lungo la via Lauretana. Da Camerino a Macerata, per scoprire perché i Templari scelsero Loreto come ultima destinazione. Un’insolita visione storica, secondo cui Carlo Magno è nato italiano, ci guida attraverso i più bei castelli e chiese della valle del Chienti.

PostHeaderIcon Strato-sfera adriatica

Dagli strati di una storia millenaria a quelli culturali di una città di commerci, dagli strati dello stoccafisso all’anconitana a quelli fantastici della scultura contemporanea, Ancona svela un fascino dal profumo di mare.

PostHeaderIcon I misteri di Osimo

Luci e tenebre, alchimia e templari: piccolo viaggio nelle dolci colline marchigiane, dalla solare Cingoli a Osimo durante i giorni della Festa del Covo di Campocavallo.

PostHeaderIcon Marca bella

Minuscoli paesi, insoliti musei e una misteriosa cripta. Madonnine di pietra, pievi e un vecchio barbiere. Scopriamo la “Marcabella”, il magico entroterra di Fano dove sono “emersi” i Bronzi di Pergola.

PostHeaderIcon Misteri dietro l’angolo

A Fano la storia si è stratificata nel tessuto urbano, fino a essere sommersa nell’oblio dei secoli. In un fantasmagorico viaggio nel tempo, scopriamo, per ogni vicolo, i segreti e le verità perdute che fanno magica la città.

PostHeaderIcon Io mi Fermo qui

La splendida “piazza grande” di Fermo si apre come un respiro nell’intrico di strade, case e palazzi di aspetto rinascimentale; in alto svetta la cattedrale dell’Assunta e nei suoi visceri si aprono gli immensi spazi delle Cisterne Romane.

PostHeaderIcon Il borgo della Vernaccia

Un paesino arroccato sulle colline marchigiane, all’ombra dei Sibillini e rinfrescato dal vento del mare, famoso soprattutto per un eccezionale spumante rosso, la Vernaccia di Serrapetrona. Che forse ispirò poeti del calibro di Dante e Leopardi.

PostHeaderIcon Col cuore in Gola

L’”altra” capitale del tartufo è la meta giusta per un fine settimana appenninico. Dalla spettacolare Gola del Furlo a Piobbico tra passeggiate e soste golose, fossili di ammoniti e tappeti lavorati come una volta.

PostHeaderIcon Viaggio interiore

Il “nido” del grande Tonino Guerra è u luogo dell’anima strappato all’incuria degli uomini, dove si respira un’aria di serena beatitudine. Scopriamolo nei giorni del Festival degli Artisti di Strada.