Aspettando il Natale a Villach

Natale a Villach

L’Avvento tra relax e tradizioni carinziane

Profumi, sapori, atmosfere rarefatte. L’Avvento del Natale in Carinzia, a Villach, può trasformarsi in un’esperienza straordinaria, irripetibile, quasi magica. Noi l’abbiamo vissuta in prima persona e, vi garantiamo, siamo rimasti quasi storditi da tanta bellezza. A iniziare dalle tradizioni, secolari, che si tramandano di padre in figlio. In questi giorni i Krampus accompagneranno San Nicola anche dai bambini di Villach. Come vuole la tradizione, mentre il Santo lascerà un dono ai bambini bravi, i Krampus “puniranno” (si fa per dire) quelli che durante l’anno non si sono comportati bene. Queste figure demoniache esistono, pur  con qualche differenza, anche negli stati limitrofi all’Austria, come nell’Italia nord orientale, e fanno parte di un’antica tradizione conosciuta già al tempo nel Regno degli Asburgo. Al giorno d’oggi, i Krampus sono associati, con distinzione sempre più vaga, ai Perchten, figure del solstizio invernale che scacciano l’oscurità invernale.

Come ogni anno, il venerdì che precede il Giorno di San Nicola, quest’anno caduto il 30 novembre, adulti e ragazzi hanno sfilato per il centro travestiti da Krampus e Perchten. Lo spettacolo è emozionante: le maschere interagiscono con il pubblico facendo scherzi ai bambini, o colpendo le transenne con frustini o scope; gruppi più dinamici corrono e saltano per la strada facendo risuonare i campanacci che hanno addosso e riproducono il rumore caratteristico della parata. Le maschere sono realizzate con cura e includono pellicce, corna, campanacci e volti raccapriccianti, qualcuna ancora realizzata a mano. Dopo il loro passaggio, nella cittadina carinziana torna la tranquillità e l’attenzione si sposta nuovamente sulle bancarelle natalizie. Camminando per le strade addobbate abbiamo visto ogni tipo di prodotto locale, dai souvenir, ai prodotti di artigianato o enogastronomici.

Ci sono più di 60 chioschi, divisi in tre zone principali: intorno alla Parrocchia di San Giacomo c’è la parte più tradizionale; accanto, nella piazza centrale Hauptplatz, si susseguono bancarelle alimentari, alternate a capanni in cui le persone possono ripararsi dal freddo mentre gustano un piatto tipico. Poco più avanti, nel Parco del Parkhotel, 17 casette disposte a cerchio espongono prodotti realizzati a mano da artigiani della zona. Dopo tanti profumi e colori abbiamo terminato la giornata camminando fra i chioschi degli artigiani, assaggiando biscotti che un sorridente signore della vicina cittadina di Landskron aveva preparato proprio per noi. A rendere unica e inimitabile l’atmosfera natalizia, un quartetto di musicisti che ha deliziato le nostre orecchie mentre sorseggiavamo un bel bicchiere di vin brulé.

La sera è il momento in cui si può ammirare il campanile della Parrocchia di San Giacomo, simbolo che ha fatto attribuire a Villach il nome di “città illuminata”, grazie al manto di luce di cui è ricoperto. Di fonte, sulla pista di pattinaggio, c’è anche una luminosissima e fitta copertura di lucine. La pista, gratuita e aperta a tutti, prevede anche il noleggio di pattini. Gli abitanti di questa parte di Austria meridionale sono molto legati alle tradizioni e, quest’anno, animano la città per l’Avvento dal 16 novembre al 24 dicembre, organizzando varie attività come, per esempio, la crociera sul fiume Drava.

Solitamente la crociera è organizzata solamente d’estate, mentre quelle effettuate durante l’Avvento sono corse speciali (solo sabato e domenica). Navigare la Drava è un momento di relax: al caldo del battello, nella zona coperta, i bambini della scuola di Musica di Villach si esibiscono e si possono gustare cibi e bevande calde, fra cui l’ottimo sidro di mele caldo.

Calore termale

Spostandosi 3 km verso sud, arrivando alla zona Warmbad-Villach, si può godere di una delle particolarità della Carinzia, le fonti termali. Nelle piscine termali interne ed esterne di KärntenTherme abbiamo trascorso una giornata di totale relax, ma ci sono anche una piscina olimpionica, una per i bambini, idromassaggi e scivoli d’acqua. Non mancano nemmeno saune con diverse temperature e il bagno turco.

Nel limitrofo ThermenResort Warmbaderhof, hotel storico di Villach, abbiamo fatto il bagno nella piscina alimentata direttamente dalla fonte termale principale della zona. Inoltre, un luogo segreto che non conoscono in molti, è la piscina naturale creata da una fonte termale che sgorga nel bosco. Si trova a un chilometro dalle KärntenTherme, proseguendo oltre il ThermenResort Warmbaderhof, poi girando a sinistra tra gli alberi. Facilmente si individua il sentiero che costeggia un ruscello di acqua termale, che, percorrendolo, porta alla piscina in pochi passi. Sulle mappe digitali è presente con il nome Maibachl Villach Warmbad, ma bisogna essere fortunati a trovare l’acqua: essendo una fonte naturale, sgorga solo dopo forti piogge, lo scioglimento della neve in primavera, o altri fenomeni atmosferici che ne favoriscono la piena. La temperatura dell’acqua è di 28 gradi, e, nonostante la temperatura esterna sia prossima allo zero, è stato irresistibile tuffarci in uno scenario così suggestivo.

Con gli sci ai piedi

Se lo sci è la vostra passione, la Carinzia fa sicuramente per voi. Si può approfittare delle montagne austriache a 10 chilometri da Villach, prendendo l’ovovia Gerlitzen-Kanzelbahn (indirizzo: Kanzelplatz 9520 Annenheim), accanto al lago Ossiacher See. L’impianto sale sul Monte Gerlitzen (1911 m.) che ospita, oltre a 44 km di piste adatte a qualsiasi livello di preparazione, anche un parco per i bambini, una pista per gli slittini e 15 km di itinerari non battuti. Li abbiamo visitati il 1 dicembre, esattamente il giorno di apertura degli impianti. Abbiamo anche avuto la fortuna di trovare una giornata di sole, per cui le nostre discese sugli sci sono state accompagnate da panorami bellissimi di montagne incastonate nel blu  del cielo, velato da una leggera foschia e… con qualche parapendista di passaggio. Tra queste montagne abbiamo trascorso quattro giorni di totale relax, in compagnia della natura e di tradizioni che ci hanno dato un assaggio del clima natalizio.

Dove mangiare, dove alloggiare e… altro ancora

Comodamente nella piazza centrale, abbiamo degustato piatti locali al ristorante Gasthof Hofwirt, Hauptplatz 10, Villach 9500, Tel. +436641007011. Prezzi: circa 20/25 euro a persona per un piatto principale, le bevande e antipasto o dolce. Sulle piste da sci abbiamo assaggiato piatti tradizionali rivisitati al ristorante Sunn Alm Gerlitzen, stazione centrale Kanzelhöhe, Kanzelhöhe, 9521 Treffen am Ossiachersee, Tel. +436642037722. Prezzi: zuppe dai 5 euro ai 9 euro; primi e secondi tra i 13 euro e i 16 euro; contorni tra i 4 euro e gli 8 euro. Per dormire in centro si può alloggiare all’Hotel Mosser, Bahnhofstraße 9, 9500 Villach, Tel. +43424224115. E-mail: info@hotelmosser.at.  www.hotelmosser.at

Per alloggiare accanto alle terme KärntenTherme (entrambi gli hotel offrono entrata gratuita alle terme): Thermenhotel Karawankenhof, Kadischenallee 27, 9504 Villach, Tel. +43424230012099. E-mail: karawankenhof@warmbad.at. www.karawankenhof.com/it

ThermenResort Warmbaderhof, Kadischenallee 22-24, 9504 Warmbad-Villach, Tel. +43 4242300110. E-mail: reservierung@warmbad.at, www.warmbaderhof.com/it

Altre informazioni

Per riduzioni su visite e altre attività vi consigliamo la Kärnten Card invernale. C’è anche un’opzione speciale di 3 giorni per l’Avvento, valida dal 30.11 al 23.12.2018 che costa 29 euro per gli adulti, 16 euro per i bambini nati dal 2004 al 2012; e gratis per i bambini nati nel 2013 e oltre. www.kaerntencard.at/it

Crociera in battello sulla Drava: partenze previste dal Congress Center ogni sabato e domenica dal 24 novembre al 22 dicembre, oltre a venerdì 8 dicembre, alle ore 16.30 e alle 17.30. Prezzo: 12,00 euro per adulti, 6,00 euro per bambini (esclusi bevande e spuntini). E-mail: office@schifffahrt.at

Le bancarelle sono aperte dal lunedì alla domenica, dalle 10.00 alle 19.00, fatta eccezione per quelle enogastronomiche che chiudono alle 22.00. Sono presenti chioschi anche presso il Centro Commerciale Atrio. www.atrio.at

Centro Sciistico Monte Gerlitzen

Stagione invernale 2018/2019 da sabato 1.12.2018 a domenica 31.03.2019. La cassa della stazione a valle della funivia Kanzelbahn è aperta dalle ore 8.05 alle 16.45. Kanzelplatz 9520 Annenheim, Tel. +43 4248 2722, E-Mail: office@gerlitzen.com, www.gerlitzen.com

Come arrivare in treno: ÖBB Italia (Ferrovie Austriache) è possibile viaggiare con il treno MICOTRA, partenza da Udine e Tarvisio, oppure con gli Intercitybus della compagnia ferroviaria, che prevedono partenze da Venezia, Udine e ora anche da Trieste. A seconda della città da cui origina il viaggio, il biglietto parte da 13 euro a persona. www.obb-italia.com

Appuntamenti: 8 dicembre, dalle 18.30, nel centro storico: Cori dell’Alpe Adria, 23 dicembre, dalle 17, sul fiume e in tutto il centro storico: Avvento Contadino. Gesù Bambino, i Re Magi e alcuni angioletti arriveranno in città su un battello e saranno accompagnati fino alla piazza del municipio (Rathausplatz).

Ulteriori informazioni: www.villacheradvent.at; www.nataleavillach.com; www.visitvillach.at

Testo e foto di Renata Vesely