Sparsi lungo la nostra penisola, spesso arroccati su aspre montagne o nascosti in vallate isolate, esistono borghi dal passato misterioso, su cui aleggiano storie di streghe e di creature dai poteri soprannaturali. Ancora oggi, i viaggiatori che si fermano in questi paesi si addentrano in un sottobosco di magia, riti e antiche superstizioni.

Qui vi guidiamo in un viaggio da nord a sud alla scoperta di cinque borghi delle streghe e delle loro leggende.

1. Rifreddo, Piemonte 

Ai piedi del Monviso, in provincia di Cuneo, sorge Rifreddo, un comune di mille abitanti particolarmente sensibile al mondo delle streghe. Qui nel 1495, in piena Inquisizione, si tenne un lungo processo alle streghe, descritto nei minimi particolari dai verbali custoditi negli archivi del Comune. I cacciatori di presenza paranormali raccontano che ancora oggi aleggiano le anime delle donne torturate e condannate all’epoca. Per rievocare questo tragico evento, a Rifreddo si tiene ogni anno “Le notti delle streghe”, un percorso teatrale itinerante con visite ai luoghi più bui e sinistri del paese. 

2. Triora, Liguria

Abbarbicato sulle Alpi Marittime, Triora è un borgo che conta meno di 400 anime, dai più conosciuto come “Il Paese delle Streghe”. Come a Rifreddo, anche in questo paese si tennero alcuni dei più cruenti processi alle streghe: più e più donne furono bruciate sul rogo perché accusate di essere artefici di pestilenze, carestie e cannibalismo di neonati. Ancora oggi, tra le vie labirintiche di Triora, si trovano i segni di antiche leggende e superstizioni: decorazioni fatte da scope, teste di pietra, gatti neri, streghe e oscuri personaggi.

3. Calcata, Lazio

A soli 50km da Roma, il borgo di Calcata sorge a picco su una rupe di tufo e domina la valle del fiume Treja. Abbandonato a inizio ‘900, quando il tufo su cui sorge fu erroneamente ritenuto instabile, il paese fu poi riscoperto negli anni ‘60 e scelto come “rifugio dalla modernità”. Lentamente Calcata si è ripopolato di musicisti, hippies, artisti di strada e musicisti in cerca di un luogo senza tecnologia, isolato e raggiungibile solo a piedi. Forse per la suggestiva posizione geografica, su Calcata aleggiano misteriose leggende e dicerie: secondo alcune antichissime credenze, sarebbe il centro nevralgico di energie primitive provenienti dal sottosuolo. Ancora oggi, quando soffia forte il vento, si dice che tra le vie di Calcata si sentano il canto e i lamenti di vecchie streghe.

4. Castel del Monte, Abruzzo

Castel del Monte, la “capitale dei pastori”, è un suggestivo borgo nel cuore dell’entroterra abruzzese. Fino agli anni ‘60, gli abitanti del paese credevano alle presenza delle streghe – e qualcuno ci crede tuttora. Al tempo si pensava che fossero le streghe a far ammalare i bambini, entrando di notte e succhiando loro il sangue. Per scacciare il maleficio, le comari del bambino ammalato facevano pregando il “giro dei sette sporti”, ovvero passavano sotto sette archi e poi, dopo aver gettato a terra i vestiti del piccolo, iniziavano a batterli. Se il giorno dopo il bambino guariva e si vedeva in giro una vecchia con il mal di schiena per le botte prese, la strega era trovata. Ancora oggi, Castel del Monte celebra “La Notte delle Streghe”, una manifestazione che mette in scena il rito dei “sette sporti”, tra rappresentazioni teatrali, spettacoli di fuoco, ricerche di spiriti maligni e rievocazioni di incantesimi.

5. Soleto, Puglia

Il nostro viaggio tra i borghi delle streghe si chiude nel Salento, più precisamente a Soleto, un piccolo paese tra Gallipoli e Otranto. In dialetto pugliese, le “striàra” o “macàra” sono le streghe che, secondo le leggende popolari, nelle notti di luna piena si tramutavano in terribili creature vestite di stracci neri e si recavano in riva al mare o sotto un grande albero di noce per abbandonarsi in danze e riti spaventosi. Soleto sarebbe uno dei più importanti centri dei riti delle “Masciare”: tra le antiche mura dell’antica cittadina non mancano epigrafi che ricordano l’origine magica del paese. 

 

Sul numero 284 (ottobre 2020) di Itinerari e Luoghi, disponibile in edicola e online, trovate maggiori informazioni, curiosità, leggende e un itinerario dedicato all’entroterra abruzzese.
Qui trovate invece tutti i nostri consigli di viaggio.