Limoni di Amalfi

Una delle caratteristiche più tipiche del paesaggio nella Costiera Amalfitana sono i limoneti, i cui frutti, dall’aroma unico, sono utilizzati con sapienza in cucina, in pasticceria e per produrre il celebre limoncello.
Un prodotto simbolo della costiera amalfitana è il limone Costa d’Amalfi noto anche come sfusato amalfitano. È un agrume dalla forma affusolata e dalle rinomate proprietà organolettiche. Nel 2001 ha ottenuto il marchio Igp di indicazione geografica protetta. Lo sfusato di Amalfi è quasi privo di semi con una buccia di medio spessore. La polpa rappresenta il 50% del frutto e fornisce un succo ricco di sali minerali, soprattutto magnesio e potassio, vitamina C e oli essenziali. Già in epoca medievale i medici della Scuola Medica Salernitana avevano compreso le sue proprietà salutari, utili anche a contrastare lo scorbuto: sulle navi della Repubblica di Amalfi non mancavano mai le provviste di questo straordinario agrume.
Le coltivazioni sfruttano i terrazzamenti lungo i pendii della costiera, sostenuti da muretti a secco detti macere, la cui manutenzione protegge il territorio da erosioni e smottamenti. Attualmente, a copertura delle piante non vi sono più le tipiche pagliarelle di un tempo, ma reti di plastica ombreggianti. La raccolta dei frutti di maggior pregio si effettua una volta l’anno tra la primavera e l’estate. L’areale di produzione comprende, oltre ad Amalfi, i comuni di Cetara, Conca dei Marini, Furore, Maiori, Minori, Positano, Praiano, Ravello, Scala, Tramonti e Vietri sul Mare. Il limone Costa d’Amalfi è largamente impiegato in cucina, spremuto sul pesce, sugli antipasti di mare o sugli arrosti. Nei bar e nelle pasticcerie, invece, può essere degustato come “limoncello”, o assaporato in variegate combinazioni dolciarie.
Info: Consorzio di Tutela Limone Costa d’Amalfi Igp, 84010 Maiori (SA), info@limonecostadamalfiigp.com, www.limonecostadamalfiigp.com. Dal 2003 il marchio di tutela comprende più di 300 aziende. L’azienda Terra Di Limoni Sas di De Riso E. & C. realizza a Minori (SA) un ottimo limoncello il cui prezzo oscilla da 10 a 14 € per 50 cl; tel. 089.853556, info@terradilimoni.it.

Duomo simbolo
ll duomo di Amalfi è un vero gioiello di architettura. Nel tempo si è arricchito grazie all’opera dei vescovi e delle abili maestranze locali. È il monumento simbolo della città. L’edificio sacro, costruito alla fine del 900 d.C., è dedicato all’apostolo Sant’Andrea. La facciata, invece, in stile finto gotico-moresco, è stata realizzata nel XIX sec. Nel corso del tempo il duomo ha subito numerosi rimaneggiamenti che però non ne hanno compromesso l’unitarietà.

Dolci da sogno
Conclusa la visita alla splendida cattedrale di Amalfi val la pena di fare una sosta nella famosa pasticceria Pansa, nella centralissima piazza Duomo. Il locale storico propone numerosi assaggi al gusto di limone: il classico babà imbevuto nel limoncello, una scorzetta di limone candita o una rinfrescante granita al limone. La pasticceria, attiva a partire dal 1830, da ben sei generazioni è gestita da membri della famiglia Pansa, www.pasticceriapansa.it.

Sal De Riso
Uno tra i nomi più famosi della pasticceria sulla Costiera Amalfitana è quello di Sal De Riso, la cui Delizia al limone, dolce a base di pan di Spagna, con crema pasticcera al succo di limone e ricoperto con una salsa profumata con bucce di limoni Costa di Amalfi, è diventata una vera e propria icona. Il locale di De Riso a Tramonti è un vero paradiso del gusto dove si possono acquistare gelati, conserve, liquori, salti e pasticceria ideati e prodotti dal maestro: www.salderiso.it.