Comunicare e raccontare al mondo il talento tutto italiano per la bellezza, nella sua accezione più ampia e universale: questa la mission della Fondazione Italia Patria della Bellezza, dal 2014 impegnata nella comunicazione di progetti culturali.

“Ripartire dalla bellezza vuol dire ricordare che il suo valore va ben oltre il solo senso estetico: è storia, territorio, ricerca, avanguardia e creatività progettuale, scienza e cultura” ha sottolineato Maurizio di Robilant, fondatore di Italia Patria della bellezza, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio (26-27 settembre 2020). Ed è proprio quest’idea di bellezza parte indissolubile dell’identità italiana, la risorsa strategica da cui partire.

Un primo progetto: i Lazzaretti Veneziani

L’impegno della Fondazione è di sostenere quattro progetti all’anno, a partire dal 2021. Ma già nel 2020 prende il via un primo progetto: stiamo parlando dei Lazzaretti Veneziani, luogo simbolo di bellezza meno nota al grande pubblico.

Per tre secoli soglia di ingresso a Venezia, i Lazzaretti Veneziani raccontano a migliaia di visitatori una storia importante, oggi più che mai attuale: qui gli italiani, primi al mondo, inventarono il concetto di quarantena. Qui venne messa in atto la prima reale strategia di salute pubblica per il controllo delle malattie infettive.

Da un punto di paesaggistico, il Lazzaretto Nuovo racconta anche una storia di valorizzazione della biodiversità con il Sentiero delle Barene: un percorso naturalistico lungo il vecchio “giro di ronda” dei militari, dedicato al tipico ambiente della laguna veneta e raro ecosistema a rischio di scomparsa.

Grazie al supporto della Fondazione, i Lazzaretti Veneziani potranno realizzare il nuovo sito web e avviare una serie di tour virtuali, aprendosi a una nuova dimensione, sempre più digitale. Inoltre, il fondo garantirà la visita gratuita dell’isola a venti classi scolastiche nel corso del 2021.

“Recuperare queste isole riportandole alla collettività vuole far riflettere sull’importanza dell’eredità culturale e del passaggio di conoscenza e competenze alle nuove generazioni e sul ruolo che il sapere tradizionale può assumere in rapporto alle inedite sfide del presente. La tutela e la valorizzazione del territorio hanno un compito civico fondamentale per il futuro del pianeta e della società” spiega Giorgia Fazzini, responsabile comunicazione per i Lazzaretti Veneziani.

Call aperta per il 2021

È aperta fino alle 13.00 del 15 dicembre 2020 la call lanciata da Italia Patria della Bellezza. È possibile candidare progetti culturali coerenti all’approccio e alla missione della Fondazione. In particolare, la Fondazione intende occuparsi dell’ultimo miglio, ovvero destinare e reperire risorse per progetti già esistenti a cui manca un ultimo miglio prima di poter essere competitivi.

Qui tutti i dettagli per partecipare al bando: https://www.patriadellabellezza.it/candidati/