Binago è terra di frontiera, con tutte le contraddizioni che le appartengono. Vicina ai laghi, immersa nelle meraviglie quotidiane del parco Pineta di Appiano Gentile.

Un percorso ben segnalato conduce al “Sentiero delle rane” dove la Pro Loco organizza la Babbo Running, la corsa di Babbo Natale.

La Chiesa di Santa Maria dispiega una Bibbia popolare fatta di icone e di Madonne del latte.

La fontana di Palazzo Lavezzari è la finestra sul quartiere antico di cui fa parte anche una tela del Morazzone, collocata nella Chiesa Parrocchiale e dedicata a San Carlo Borromeo.

Il motto humilitas richiama tutti ad un senso di umiltà e meraviglia.

Al Casale Roccolo (www.casaleroccolo.it) potrete provare ed acquistare i pluripremiati formaggi di capra. Il retaggio della cultura contadina è documentato, infatti, dalla presenza di un Museo contadino, gestito dall’associazione “I Scusaritt” che si occupa anche della diffusione del canto popolare.

Bellezze d’Italia incarnate dal campanile che si staglia tra le colline e dall’ erta salita “la binaga” che ha messo a dura  prova tanti ciclisti.

Curiosità e informazioni sul mio sito culturale: www.binago.org

Marina Adotti, Binago (CO)  – marina.adotti@binago.org

 

UNO SPAZIO PER VOI

Questo spazio lo dedichiamo, ogni settimana, a voi lettori che, in 200 parole, potrete raccontarci casa vostra, il vostro luogo del cuore, quel posto che amate e che avete amato e di cui volete svelarci curiosità, chicche, aneddoti.

Inviateci le vostre 200 parole per e.mail all’indirizzo: direttore@itinerarieluoghi.it