N° 265 Ottobre/Novembre

0
3987

I dati sono ancora provvisori, ma l’estate 2018 si preannuncia da record. Le stime di Demoskopica, istituto che, tra gli altri, opera nel campo delle indagini di mercato e dei sondaggi di opinione, parlano da soli: il nostro paese si è confermato tra le mete favorite dei turisti stranieri, con 68,2 milioni di arrivi (2,2 milioni in più rispetto al 2017, +3,7%). Veneto, Lazio, Lombardia e Trentino Alto-Adige le regioni a maggiore presenza di stranieri, mentre la maggiore crescita percentuale è in Basilicata, Sardegna, Valle d’Aosta, Lombardia e Liguria.

Con questi dati, confortanti, diamo alle stampe il numero di autun

no.

Ed è proprio in due regioni dove il turismo è “esploso”, Veneto e Lazio, che abbiamo organizzato due itinerari. Il primo itinerario nel Veneto, è ambientato tra le colline di Soave: quaranta milioni di anni fa c’erano il mare, i pesci e i vulcani; oggi, al loro posto ci sono colline punteggiate da chiese affrescate, ville e castelli medioevali abbarbicati su promontori abbracciati dalla campagna. A est di Verona, lungo la Strada del Vino Soave, natura, cultura e gastronomia si mescolano. L’itinerario tocca tredici comuni e quattro valli, (Mezzane, Illasi, Tramigna e d’Alpone), tutte ricche di curiosità, di musei inaspettatamente stuzzicanti e di borghi silenziosi dal fascino antico.

Nel Lazio, alla scoperta della Tuscia: Vetralla e Barbarano Romano, il castello di Balthus e le peonie di Vitorchiano, l’antica Ferento e il giardino di Villa Lante, borghi dimenticati e necropoli etrusche: un viaggio a metà tra il magico e il misterioso.

Il terzo itinerario nostrano ha per protagonista Lucca,

una delle città più affascinanti della Toscana. La città toscana, strepitosa in ogni stagione per il suo immenso tesoro di arte e architettura, che diventa stravagante durante i giorni del Lucca Comics, la più grande manifestazione europea dedicata al fumetto, ai videogames, ai giochi di ruolo e al mondo delle strips.

Le mete internazionali di questo numero hanno preso il via in Francia, ad Avignone, città che ha conteso a Roma il Papato durante il medioevo. Le vestigia romane a Orange, la “Città dei papi”, appunto, ad Avignone, gli scenari unici e bellissimi del Mont Ventoux, una delle salite più avvincenti del Tour de France. Un viaggio nel sud della Francia per scoprire i luoghi, i saperi e i sapori di una terra autentica.

Chiudiamo con un itinerario extraeuropeo da sogno, la Costa Rica. Da San José alla Penisola di Osa, la nostra meta mostra il lato più selvaggio di questo splendido paese. Tra foreste primordiali, spiagge incontaminate, eco-resort e il volo del leggendario Quetzal, un’immersione totale nella natura centro americana.

Da ultimo, ma non meno importante: seguiteci sui canali social, Facebook e Instagram. Potrete trovare le novità sul numero in lavorazione da parte della redazione; inoltre, le migliori foto (anche inedite) e le anteprime dei viaggi che stiamo compiendo per voi. Su Facebook è inoltre possibile partecipare ai sondaggi per la pubblicazione della copertina, scelta da voi lettori.