fbpx

I luoghi del cuore

Il centenario della morte di Guglielmo Talamini, celebrato attraverso due grandi retrospettive ad Asolo e a Pieve di Cadore.

Templi e mozzarelle

Dalla Paestum dei grandi templi che tra rigore neoclassico e suggestioni romantiche hanno fatto il giro del mondo, a quella archeologica prodiga di sensazionali ritrovamenti. Interpretando i mille segni della cultura contadina, dagli antichi...

Valle aperta

Viaggio nell'alta valle del Tevere, intorno a Città di Castello, lungo vie imprevedibili tra Rinascimento e Pop art. Un paesaggio che testimonia una storia viva e un'arte dirompente. Nel segno della contaminazione.

Sul tetto d’Appennino

Vasta come e più di un'intera provincia, l'area protetta del Gran Sasso e dei monti della Laga - a cavallo fra tre regioni - è come un gulliveriano album di scenari mozzafiato, tesori di...

Giardino d’acque

In provincia di Ferrara, le Anse di Ostellato, il Mezzano, le Valli di Comacchio rappresentano, in modo diverso e suggestivo, l'affascinante eredità del delta storico del Po: paludi, piatte distese bonificate, acquitrini e valli...

Romagna ducale

Appena nell'entroterra di Rimini, la Valmarecchia, a lungo contesa tra Malatesta e Montefeltro, mostra i segni del suo nobile passato: fortificazioni, castelli, torri e palazzi. Da scoprire lentamente, in auto o in moto, insieme...
Mantova - vista della citta da Campo Canoa. foto ©Nascimbene-Marinelli

Il risveglio dei fiori di loto

Città ducale resa immortale per volere dei Gonzaga, Mantova ha un fascino avvolto nei tre laghi da cui sembra emergere.Alla scoperta di una città magica, dove il profumo di tortelli di zucca invade i...

Radici alpine

Punto di incontro tra la cultura veneta, d'oltralpe e orientale, Sappada svela una storia e una lingua antiche e oggi riscoperte, belle architetture e una cucina molto particolare. Oltre a cime grandiose da godere...

Sui passi della regina

Di borgo in borgo, tra ville storiche, architetture d'autore, santuari e chiesette, un suggestivo itinerario pedonale si snoda in facili passeggiate e risale la riva occidentale del lago di Como.

Il paese che non c’é

Più nefasta del terremoto che nel 1887 devastò questa parte di riviera, la burocrazia italiana sta spezzando il sogno di rinascita di un antico borgo che vanta una storia nobilissima.